Tornare a Santa Maria di Leuca dopo quattro anni è stato come ritrovarmi con un’amica di vecchia data.
Noti dei cambiamenti ma appena la rivedi sei immediatamente a tuo agio perché ci avevi preso confidenza, e quella spesso rimane.
Santa Maria di Leuca è una piccola frazione di Castrignano del Capo, in provincia di Lecce.
Fu amore a prima vista la prima volta che ci soggiornai 15 giorni; E’ accogliente, familiare ed è un buon punto di partenza per scovare le bellezze circostanti.
Ed è inoltre il centro abitato più a sud del Salento, un paesino che si affaccia proprio in fondo al nostro stivale, al confine.
Leuca è buon cibo, mercatino serale estivo che rimane una garanzia (In cui non potersi perdere le famose “Pittule”, buonissime), ed ospita numerose sagre ed eventi durante le settimane di agosto.
Molto amata come meta in cui trascorrerci una piacevole vacanza estiva, proprio perché caratterizzata da fondali suggestivi, numerose grotte verso le quali fare delle escursioni e un paesaggio mozzafiato da poter ammirare dal faro portuale.

 

 

Ma veniamo alle spiagge più belle da vedere assolutamente se si è a Leuca e dintorni.

 

 

SPIAGGIA DEL CIOLO:

E’ un’insenatura raggiungibile tramite alcune scalette a pochissimi km da Santa Maria di Leuca.
Questa è una tappa fondamentale per gli amanti dei tuffi; Le scogliere del Ciolo infatti danno la possibilità di saltare da diverse altezze.
Persone del luogo spesso si divertono a dare “spettacolo” tuffandosi in gruppi, in contemporanea da scogli molto alti e la giornata si anima di stupore ed adrenalina.
(C’è chi ogni anno salta anche dal ponte sovrastante! Ho assistito alla scena ed è stato da brividi! E probabilmente da irresponsabili!)

E’ opportuno arrivarci presto la mattina in modo da assicurarsi un posto comodo poiché lo spazio è abbastanza ristretto ed è raccomandato indossare  le scarpette adatte per rocce e scogli.
Da non dimenticare anche di portare la maschera per godere assolutamente a pieno dello spettacolo subacqueo.
Io di questo posto mi sono innamorata due volte.

Natura selvaggia, acqua cristallina e una grotta laterale molto suggestiva completano una giornata davvero piacevole.

 

 

 

 

PUNTA DELLA SUINA:

 

Situata sulla costa di Gallipoli, Punta della Suina è caratterizzata da un paesaggio incontaminato, sabbia finissima e acqua piacevolmente cristallina.
Alle spalle del mare si distende la macchia mediterranea e la pineta.
Anche qua arrivarci presto permette di godere a pieno della natura selvaggia che poi nel corso della giornata va un po’ a nascondersi data la grande affluenza di persone.
Vi sono spiagge libere e stabilimenti balneari ma consiglio di portarsi l’occorrente da casa, pranzo incluso.
Inoltre la sera si anima con feste, musica e happy hours.

 

 

 

SPIAGGIA TORRE VADO, PESCOLUSE E MALDIVE DEL SALENTO:

La spiaggia a Torre Vado è quasi esclusivamente di bassa scogliera, ed anche qui l’acqua è davvero trasparente.
Proseguendo poi in direzione Pescoluse, a pochi minuti, si può trovare invece una distesa di sabbia accompagnata da una piccola sorgente di acqua dolce dentro la quale potersi immergere.
Le temperature sono più basse, quindi non troppo adatte ai freddolosi come me, ma con un sole che batte a 40°  un’immersione veloce è davvero rigenerante.
Segnalo assolutamente di fronte a questo punto, un “chioschetto” in cui poter trovare tantissimi gusti di granite, davvero saporose e dissetanti! 🙂

Raggiunta Pescoluse troviamo infine le cosiddette, e famose, “Maldive del Salento”.
Qui l’affollamento ad agosto è indescrivibile, ma lo spettacolo è una distesa lunghissima di sabbia bianca che cangia al giallo e l’acqua è bassa per molti metri e trasparente.

  • Foto by Wikipedia


Queste sono le spiagge vicine a Santa Maria di Leuca che ho avuto il piacere di ritrovare, per stupirmi di nuovo di tante sfumature blu da ammirare.

Ci sono tanti altri scorci, spiagge e  calette che meritano molto e che ho potuto “acchiappare” nei miei ricordi.
Magari però sono un pochino più distanti da Leuca, più comode dunque per altri punti di partenza.
Le scopriremo insieme in un’altra occasione, nel frattempo riscorro le foto con già un po’ di nostalgia.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *