Stavo aspettando a scrivere questo post sulla mia amata Firenze che da tanto avrei voluto iniziare.
Aspettavo di riviverla tutta anche da “turista”, passo dopo passo, con un occhio diverso dal solito, da quello che ci cammina ogni settimana, ogni mese, ogni anno.
Ho voluto provare ad acquisire più punti di vista, sia con gli occhi di una ragazza che vi è affezionata da tempo, sia con gli occhi di chi la scopre nuovamente da capo.
Ho infatti provato a riscoprire Firenze un po’ più a fondo, passeggiandovi tra vicoli in cui non ero mai passata, o ai quali avevo dato relativa importanza con la testa sovrappensiero e uno zainetto sulle spalle.

 

Così vi voglio finalmente parlare della città che ha ispirato i più grandi artisti rinascimentali, Dante, Brunelleschi, Boccaccio, Da Vinci e nella quale si respira ovunque tanta storia, tanta cultura e tanta bellezza.

 

Ho selezionato 8 cose da vedere nella città della c aspirata, dei riflessi romantici permessi dai ponti in fila sul fiume Arno che scorre splendente,la città del giglio, dell’ “in do’ tu vai?”, di’ panino ai lampredotto, del Pieraccioni e di chi più ne ha più ne metta..

 

 

1) IL PONTE VECCHIO

Non potrete che essere d’accordo con me su quanto sia suggestivo questo ponte, uno dei simboli più famosi al mondo.
All’inizio Ponte Vecchio fu costruito come la continuazione della strada urbana che avrebbe portato fino a Palazzo Vecchio ed era occupato da botteghe di macellai che poi furono sostituite da orafi e gioiellieri per il volere di Ferdinando I nel 1953 allo scopo di renderlo più elegante e pulito.
Tutto ciò in piena coerenza con la costruzione del Corridoio Vasariano, un corridoio sopraelevato che passa al di sopra delle botteghe, edificato quindi da Vasari per permettere ai granduchi di muoversi tranquillamente dalla loro residenza al palazzo del governo.

firenze

 

C’è un’altra curiosità a riguardo: Tanto fascino lo ha salvato.
Infatti si racconta che Mussolini volle posizionare nella parte centrale del ponte due finestre che avrebbero permesso ad Adolf Hitler in visita a Firenze di godersi del miglior panorama verso Ponte Santa Trinita.

La leggenda dice che fu la meraviglia di questa vista a far risparmiare soltanto Ponte Vecchio dalla distruzione e dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale.

 

 

firenze
Vista dal ponte

012opoIMG_8880

 

 

 

2) IL DUOMO

Il duomo di Firenze, o meglio la Cattedrale di S.Maria del Fiore è una chiesa imponente in stile gotico, la terza al mondo per grandezza.
L’inizio della sua costruzione inoltre risale al 1296 ed era affidata ad Arnolfo di Cambio.
All’interno della cupola vi sono 463 scalini che conducono fino alla terrazza panoramica, e fidatevi tutta la fatica è necessaria, vale la pena trovarsi tutta Firenze sotto i propri piedi.

Il percorso non è stato dei più facili, vi erano pochissimi spazi per fermarsi,  il percorso infatti risulta piuttosto stretto e, lo sconsiglio quindi vivamente ai claustrofobici; Ma davvero la vista all’arrivo ripaga i dolori alle gambe e quel senso di salita infinita che ti assale man mano che cammini e che conti, inconsapevolmente , gli scalini interminabili.

 

IMG_4669

 

 

 

 

3) IL CAMPANILE DI GIOTTO:

Questo campanile, alto 84.70 metri e largo 15 circa e che affianca il duomo di Santa Maria del Fiore, ospita 12 campane e domina con la sua altezza e con la lucentezza del suo marmo bianco, rosso e verde.

Sono salita fino in cima anche qua, e anche se sembra paradossale data la sua forma ristretta ho trovato decisamente più piacevole questa salita, intervallata da luoghi in cui potersi riposare e ammirare a poco a poco il paesaggio che si faceva sempre più vertiginoso.

IMG_4740
La vista da lassù

 

Il campanile dall'alto.
Il campanile dall’alto.

 

lineaIMG_4803

 

 

 

4) PIAZZALE MICHELANGELO:

 

Ecco uno dei miei posti preferiti: Piazzale Michelangelo, meta obbligata dei turisti in visita e punto panoramico in assoluto più famoso.

Giuseppe Poggi lo realizzò dal 1869 come celebrazione di Michelangelo ed è diventato il luogo perfetto per ammirare tutti i monumenti visti di Firenze, e per dedicarsi ad un tramonto romantico e mozzafiato.

Firenze l’è piccina e vista dal piazzale
la pare una bambina vestita a carnevale     -Leonardo Pieraccioni

 

piazzale mia

 

 

 

IMG_2387
Tante foto le trovate sul mio profilo instagram @alicesalani

 

 

momoG_5107

 

 

poppG_5106

 

 

 

 

5) GIARDINO DI BOBOLI:

 

Questo è il luogo in cui la grandezza della natura è caratterizzata da stupendi scenari verdi  e maestosi creati dall’ architettura, dalle fontane, dai vari particolari artistici e dalle vedute dall’alto.

Il giardino di Boboli è situato dietro Palazzo Pitti e a mio parere è un posto in cui ci si può ritagliare uno spazio tutto nostro, ideale per una passeggiata rilassante fuori dalla frenesia che accomuna i centri-città.

 

 

Foto di @ludovicamercati
Foto di @ludovicamercati

 

ImmmmmmmmmMG_4247

 

 

 

6) GALLERIA DEGLI UFFIZI:

Altra tappa che un buon turista non dovrebbe assolutamente perdersi è la Galleria degli Uffizi; 45 sale in cui prendono vita le storie degli artisti e dei loro soggetti riprodotti.

E’ ritenuta la migliore esposizione al mondo di opere rinascimentali: All’interno ci si fa strada tra sale suggestive, delicate e fortemente espressive grazie a famosi autori come Giotto, Michelangelo, Leonardo, Botticelli e Caravaggio.

Vale la pena spendere un pomeriggio in questa galleria ricca di emozioni e cultura!
image1 (2)

 

 

 

7) BASILICA DI SANTA CROCE:

Tra vicoli e storici negozietti di artigianato si arriva in Piazza Santa Croce dove spicca centrale la bellissima Basilica di S.Croce.

All’interno si celebrano le tombe di grandi artisti come Michelangelo e Galileo; E’ infatti il famoso cimitero citato da Foscolo nei suoi “Sepolcri”.

C’è da dire che la zona circostante è apprezzata dai fiorentini e dai turisti la sera per i vari pub e locali che vi si trovano e anche per le varie manifestazioni e iniziative che vi si allestiscono durante l’anno.

 

FullSizeRender (5)

 

 

02IMG_8689

 

 

 

8) PIAZZA DELLA SIGNORIA:

 

Questa piazza è la sede del potere politico ed è stata anche sede delle pubbliche esecuzioni e di importanti eventi storici come ad esempio il ritorno dei Medici nel 1530.

Arrivandovi si respira a pieni polmoni la sensazione di entrare nel vivo della storia di Firenze; L’elemento centrale è Palazzo Vecchio contornato dalle numerose statue a carattere decorativo ma sopratutto evocativo, un vero e proprio ciclo allegorico.

Piazza della signoria, nonostante sia molto affollata, diventa una piacevole galleria d’arte all’aperto, sotto gli occhi meravigliati di tutti.

firenze

IMG_4693
Palazzo Vecchio dall’alto

firenze

 

 

 

Avrei molti altri luoghi da consigliare, angoli particolari e un po’ nascosti, ancora piazze e punti panoramici, ma ho deciso di dare priorità ai posti che ritengo essenziali, d’impatto e un po’ magici, quindi ho stilato questa lista e spero che sia utile a qualcuno in previsione di una visita completa nella mia cara città.

 

 

4 thoughts on “Firenze: 8 cose da vedere”

  1. Bellissimi tutti e 8 questi luoghi…dall’ultima volta che son stata a Firenze son passati due anni, ma ne h uno splendido ricordo!!

    1. Grazie Michela per aver letto il mio articolo, ormai io sono un po’ di parte, ma c’è da dire che racchiude davvero tanta bellezza 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *