Sono finita quasi per caso in una cartella del pc particolare.
Una cartella che racchiude emozioni che quasi avevo per un attimo spostato dai ricordi frequenti,  e mi sono ritrovata a sorridere di fronte ad uno schermo allo scorrere di alcuni scatti, che non voglio tenere solo per me.
Si tratta di un viaggio, non troppo lontano, percorso in macchina con destinazione l’isola di Krk, in Croazia, che è durato una settimana.

Non ne sento molto parlare, eppure credo che sia un posto che valga tantissimo.

 

COME ARRIVARE: Si trova a 120 km da Trieste ed è facilmente raggiungibile in traghetto o in auto attraverso il ponte collegato alla terraferma.

 

Ricordo che nel momento in cui abbiamo percorso il ponte è esploso puntualmente un bellissimo tramonto rosa a far splendere il panorama che valeva davvero le ore spese nel viaggio caldo d’agosto.

Ricordo di aver sorriso molto. Ricordo di avrer detto di essere felice.

 CIMG0034

 

L’isola di Krk è caratterizzata da una serie di paesini abitati affacciati sul mare, ricchi di fondali incontaminati e insenature meravigliose.
Si tratta di Baska, Krk, Punat, Omisalj, Njivice, Vrbnik, Silo e Malinska, il pittoresco paese turistico situato nella parte occidentale dell’isola e nel quale io e il mio ragazzo Lorenzo abbiamo piacevolmente soggiornato.

 

CIMG0186

 

CIMG0102

 

CIMG0058

 

Abbiamo esplorato ogni centro abitato, cambiando ogni giorno panorama vista mare, rimanendo colpiti dalla semplicità che caratterizza tutta l’isola e anche i pochi abitanti che ne fanno parte, sempre con il sorriso e la gentilezza stampati in volto.
E’ così che consiglio di fare, muoversi continuamente approfittando del quasi inesistente traffico e arricchendo continuamente gli occhi, incollati ad un finestrino, di bellezza.

Gli scenari sono rigogliose vegetazioni, vigneti, uliveti, il bianco, l’oro e le altezze a picco sul mare cristallino.
Si viene a creare un’atmosfera rilassante che ti culla in questo soggiorno caratterizzato dalla lentezza del godersi le piccole cose.

La chiamano “L’isola d’oro”, grazie alle sue spiagge di sabbia, i tramonti di fronte ai quali sono rimasta incantata, l’olio, il vino e il miele ai quali appartengono le sfumature di quest’unico colore.

 

CIMG0152

 

CIMG0155

 

CIMG0151

 

 

Isola di Krk significa anche mangiar bene.

Ebbene si, posso attualmente dire che è uno dei posti (fin’ora) in cui il mio palato è rimasto più soddisfatto.
Vi si trovano infatti ottimi ristoranti e tavernette tipiche in cui deliziare buonissimi cibi.
Non so se è un caso ma siamo rimasti stupiti dall’ospitalità e dall’estrema gentilezza che ha caratterizzato ogni pranzo e ogni cena in questi ambienti, tanto da renderli davvero accoglienti e tanto da sentirsi coccolati.
L’isola vanta di una ricchezza culinaria, una gastronomia eccellente caratterizzata da specialità di pesce, fresco tutti i giorni, spezie aromatiche, specialità di carne e vari tipi di  pasta fatti in casa, come il “surlice“. 

 

Inoltre d’obbligo sono le gite organizzate di un giorno in barca con varie tappe interessanti; Con 30 € circa si può girare tutto il giorno, trasportati dalle onde del mare.
Come se non bastasse ti viene servito un buonissimo pranzo di pesce fresco, da gustare tra i sorrisi compiaciuti degli altri compagni di viaggio.
Ho provato, ed è inutile dire che sono rimasta tantissimo soddisfatta; Il tempo si era fermato!

 

CIMG0013

 

krk

 

CIMG0117

 

L’isola,poi, non è solo relax.

Ovviamente non è una meta rinomata per la “movida”, anzi certamente no, ma non mancano certo alcuni locali vivaci e tante attività sportive, acquatiche e sentieri escursionistici con i quali caratterizzare alcune giornate del soggiorno.

Un posto che merita un po’ di curiosità è la località di Klimno.
Krk infatti offre una baia con una particolarità interessante: E’ conosciuta per una “spiaggia” ricoperta di fanghi curativi.
Che aspettate ad andare a spalmarvi di questi fanghi “argillosi” benefici anche voi per poi tuffarvi a sciacquarvi nel blu?
Io e Lorenzo, dopo alcuni minuti di titubanza e di testa scossa, ci siamo uniti con entusiasmo alle tante altre persone che stavano approfittando di questo regalo naturale.
Non che fosse tremendamente piacevole a mio personale parere, ma almeno è stato divertente!

 

krk
CIMG0030

 

 

 

Infine, voglio raccomandare qualcosa da non perdere.

Solitamente si consigliano posti in cui siamo stati, visti con i propri occhi.
In un certo senso “testati”.
Non riuscirei a fare altrimenti, eppure c’è una piccola eccezione: Quella di adesso.
Purtroppo dovevamo fermarci in un posto ben preciso al ritorno, un posto che poi è saltato per varie motivazioni, e del quale mi ero a lungo informata.
Tanto che mi sento di consigliarvelo nonostante non ci sia purtroppo stata.
Tanto che lo avevo trovato, mesi fa, in un articolo tra i posti che meritano di essere visti nel mondo.


Di cosa parlo? Del parco nazionale dei laghi di Plitvice.
Cercatelo e sono sicura che solo le foto ve ne faranno innamorare; Un’atmosfera naturale quasi surreale, di quelle che vedi nelle favole per i bambini, in cui ci si trova circondati dai colori sgargianti di grandi cascate e laghi.

E poi si trova solo a 2 ore dall’isola di Krk!

 

 

Che dite, vi ho convinti?
Ho scritto senza fermarmi mai stasera perché ho proprio ascoltato la volontà di farvi conoscere un posto al quale in poco tempo mi sono affezionata, e a dir la verità anche per ricordare, in modo più nitido, in modo da tener sempre chiari alcuni momenti.

Perché si sa, gli attimi di felicità a volte sfumano, non riesci a bloccarli in istanti, vanno veloci, sfuggono.
Se ripenso ai momenti di entusiasmo vedo tutto un po’ sfocato, l’importanza mi rimane dentro, le immagini, alcune e non tutte, si annebbiano.
E’ per questo che li bramiamo quei momenti, è per questo che non ci accontentiamo mai.

 

 

 

2 thoughts on “Krk, l’isola dorata e felice”

  1. Ali che bel viaggio mi hai fatto fare pur restando seduta davanti al pc.
    Ne avevo sentito parlare bene di Krk ma non so come mai non avevo mai cercato delle foto ed ora che ho visto le tue capisco perché ne parlano tutti così bene. Un’amica va sempre in vacanza in Croazia e prima o poi vorrei farlo anche io… anzi, sai cosa vorrei? Te lo dico in sincerità: vorrei fare come fai tu insieme a Lorenzo! Scegliere un posto, prendere la macchina e raggiungerlo facendosi guidare dall’istinto. Mi piacerebbe proprio tanto viaggiare così, con la felicità nel cuore e l’amore accanto.
    Ho guardato anche le foto del parco nazionale dei laghi, sono rimasta a bocca aperta da quanto è bello! Mamma mia.. un peccato non esservi fermati, ma sono sicura che non mancherà occasione di farlo in futuro!
    Ti mando un bacione :*

    1. Ale sono contentissima, dico sul serio, che ti sia piaciuto. A volte ringraziando non mi sembra di esprimere abbastanza quanto mi rendano così grata alcune tue parole. Ma davvero grazie mille 🙂 Non è immensa, è una piccola isola ma io ci ho trovato davvero la pace. Te lo auguro di farlo una volta, veder scorrere dal finestrino mete in cui potersi fermare e farlo! 🙂 A Lorenzo piace tantissimo guidare e girare in macchina, a me anche, seppur ho in mente molte mete in cui la macchina dovrà farsi da parte decisamente! 😀 Per quanto riguarda i laghi, ho visto anche un video, e davvero credo sia un’esperienza magnifica! Spero davvero di vederli prima o poi! Un bacione e buona serata 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *